Delitto di strage

Cassazione penale, sez. VI, 24 marzo 2021, n.16470

Integra il delitto di strage l’azione dell’imputato che non si esaurisca in una condotta unitaria, bensì si articoli in plurimi fatti, consistiti nell’esplodere singoli colpi di pistola nei confronti di vittime incontrate casualmente in un ambito spazio-temporale privo di significativa soluzione di continuità, poiché in tal maniera viene posta in pericolo l’incolumità pubblica e non solo la vita delle singole persone offese”.